Pubblicato il 04/03/2020
Diventa donatore di sangue

Se vuoi donare il sangue chiama i numeri 350/1260850, 0861/415460 e 0861/429693 per avere maggiori informazioni oppure vieni a trovarci presso l'Ospedale civile di Teramo in piazza Italia. 

Se sei già donatore prenota la tua donazione al link sotto riportato e scarica l'app Donatori Teramo. 
Pubblicato il: 21/10/2021
Approvazione Bilancio 2020 e nuovo Statuto Fidas
L'Assemblea della Fidas Teramo, lo scorso 20 settembre, ha approvato i documenti di Bilancio relativi all'esercizio chiuso al 31.12.2020.Nella stessa data si è provveduto ad adeguare lo Statuto dell'Associazione alle disposizioni del D. Lgs. 117/2017, Codice del Terzo Settore.I documenti sono disponibili qui sotto.  

Pubblicato il: 04/09/2021
ASSEMBLEA ANNUALE 2020/2021
Cara Donatrice, caro Donatore,Ti comunichiamo che lunedì 20 settembre alle ore 17 in 2° convocazione si terrà l’assemblea ordinaria annuale dei donatori di sangue, alle ore 18.00 l’assemblea straordinaria con la presenza del notaio. (domenica 19 settembre in 1° convocazione ore 19.00 assemblea ordinaria – assemblea straordinaria 1° convocazione ore 19.30).L’ordine del giorno dell’assemblea ordinaria prevede:    •   Nomina ufficio presidenza,    •   Lettura della relazione morale del Presidente e della relazione del Collegio dei Revisori,    •   Dibattito,    •   Approvazione relazione morale, bilancio consuntivo 2019/2020 e bilancio di previsione 2021,    •   Varie ed eventuali.L’ordine del giorno dell’assemblea straordinaria prevede:    •   Approvazione Statuto. L’assemblea si terrà presso la sede in via Taraschi 7, “Casa del Donatore Pasquale Di Patre”, Teramo.Viste le prescrizioni Covid si prega di segnalare preventivamente la propria partecipazione (preferibilmente entro le ore 12 del 16 settembre) ai seguenti numeri: 0861-415460,0861-429693, 350-1260850.Potranno accedere solo coloro che sono provvisti di green pass (telematico o cartaceo), in alternativa certificazione di un tampone negativo effettuato non oltre le ultime 48 ore. I soggetti sprovvisti di tale documentazione non avranno la possibilità di accedere alle strutture ad eccezione dei soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale (minori di 12 anni) e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica (da esibire al personale addetto al controllo): Il trattamento di tali dati personali avverrà nel rispetto del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali 2016/679 (di seguito “GDPR”) che trova piena applicazione in tutti gli Stati membri dell’Unione europea dal 25 maggio 2018.Si raccomanda di rispettare le prescrizioni Covid.Gli associati potranno prendere visione dei documenti assembleari presso la sede dell’ospedale in piazza Italia, a partire dal 15 settembre p.v.Teramo 01/09/2021

Pubblicato il: 07/06/2021
Vaccinazione Covid: Manifestazione di interesse sul sito della Regione Abruzzo
Sarà attiva da domani mattina (5 giugno, ndr) la piattaforma regionale per le manifestazioni di interesse alla vaccinazione anti Covid 19 riservata ai donatori di sangue iscritti alle associazioni convenzionate con la Regione Abruzzo (Avis, Fidas, Ados Lanciano, Cri e Fratres) o in possesso di certificazione rilasciata dal proprio Servizio Trasfusionale di riferimento.Lo comunica l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì.La manifestazione di interesse sarà aperta dalle ore 00.00 del 5 giugno fino alle ore 23.59 di giovedì 9 giugno, così da abilitare i donatori di sangue alla successiva prenotazione – dal 10 giugno in poi - sulla piattaforma Poste (come avvenuto per i maturandi) in una specifica categoria dedicata.Le Asl saranno impegnate a vaccinare tutti i donatori iscritti nel sistema regionale nelle giornate del 14 e 15 giugno, con eventuale prosecuzione fino alla fine del mese. I punti vaccinali in cui si terranno le sedute riservate ai donatori di sangue, saranno stabiliti autonomamente dalle singole Asl, sulla base delle disponibilità e delle somministrazioni già fissate nelle diverse sedi.“La campagna di vaccinazione – spiega l’assessore – prende l’avvio il 14 giugno in concomitanza della Giornata Mondiale del donatore di sangue promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, dal Ministero della Salute e dalle Regioni, in collaborazione con le Organizzazioni di donatori di sangue. Il significato di questa iniziativa è legato alla necessità di garantire i maggiori livelli possibili di sicurezza dei donatori di sangue e rafforzare le attività di donazione in corso di pandemia, anche in previsione del calo che in genere si registra nel periodo estivo e del contestuale aumento dei consumi trasfusionali che si sta verificando a seguito della ripresa delle attività di ricovero ordinarie”.La manifestazione di interesse potrà essere inserita collegandosi all’indirizzo sanita.regione.abruzzo.it. Al momento dell’iscrizione, oltre al codice fiscale e a quello della tessera sanitaria, andranno inseriti i dati che identificano il soggetto come donatore di sangue attivo (dati tessera di iscrizione alla propria Associazione o certificazione rilasciata dal proprio Servizio Trasfusionale di riferimento) seguendo le indicazioni riportate nella piattaforma...L'articolo è consultabile interamente sul sito della Regione Abruzzo al link sotto riportato.Si allegano le istruzioni per la vaccinazione dei donatori di sangue. 

 
Pubblicato il: 28/05/2021
World Blood Donor Day 2021
Con grande entusiamo vi informiamo che è online il sito del World Blood Donor Day 2021. Scoprite il programma e tanti altri contenuti al link riportato sotto. 

 
Pubblicato il: 01/03/2021
Ad un anno dalla scomparsa di Aldo Ozino Caligaris, un evento per onorarne la memoria
“Se tutti i donatori di sangue effettuassero una sola donazione di plasma all’anno, avremmo già da tempo raggiunto l’autosufficienza nazionale“, Aldo Ozino Caligaris.Questa la citazione di Aldo dalla quale siamo partiti con l’intento di voler onorare la sua memoria. Per questo il 28 febbraio, ad un anno dalla prematura scomparsa di Aldo, invitiamo tutti a prenotare una donazione di plasma e a condividere l’invito con altri amici di dono.Abbiamo creato un evento su facebook per coinvolgere più facilmente gli amici che da nord al sud Italia, passando per tutte le isole, già tendono il braccio in favore di chi ne ha bisogno. Sentiamo ancora forte l’invito di Aldo a non restare a guardare ma a fare la nostra parte per tutti quei pazienti che necessitano di terapie trasfusionali e di medicinali plasmaderivati. Che questo primo anno dalla sua scomparsa possa essere un incentivo in più per avvicinare anche chi, già donatore di sangue intero, non ha ancora mai effettuato donazioni in aferesi.La scomparsa di Aldo è avvenuta il 28 febbraio, una giornata importante per chi necessita di medicinali plasmaderivati: la Giornata Mondiale delle Malattie Rare. Tra queste ricordiamo l’emofilia e le immunodeficienze primitive: alcune delle tante patologie rare che necessitano per l’appunto di medicinali emoderivati.«Nell’ultimo anno il mondo è cambiato velocemente sotto tanti punti di vista e in un modo che mai avremmo potuto immaginare – commenta il Presidente Nazionale FIDAS Giovanni Musso -,  eppure non è cambiato affatto l’impegno di FIDAS nel tutelare il Sistema Trasfusionale italiano e la salute dei pazienti che necessitano di terapie trasfusionali. FIDAS ha proseguito il suo impegno nel solco tracciato da Aldo e proprio in sua memoria vogliamo fare ancora di più. Caro Aldo, vogliamo partire dalle tue parole di invito al dono affinché proprio in tua memoria molti di noi che ti stimavano e ti apprezzavano, in FIDAS e non solo, possano sperimentare questa tipologia di dono purtroppo ancora troppo poco conosciuta. Per tanti pazienti il dono del plasma è indispensabile e in tua memoria, vogliamo farci vicini a tutti i pazienti affetti da Malattie Rare e che necessitano di medicinali plasmaderivati. Grazie Aldo per averci trasmesso la passione per aiutare chi ha bisogno di noi. A tutti rivolgo il mio invito: vi aspettiamo su facebook per aiutarci a condividere l’evento, e soprattutto vi aspettiamo presso i centri di raccolta».  Ai link sotto riportati è possibile consultare l'articolo pubblicato sul sito Fidas e l'evento creato su Facebook    

 
Pubblicato il: 23/03/2020
PUNTO AMICO FIDAS
Convenzioni per i donatori di sangue di Teramo 2020- Associazione Orchestra B. Marcello: abbonamento (rivolgersi alla FIDAS)- Ceramiche sanitari Pino Amedeo: Pavimenti e rivestimenti (rivolgersi alla FIDAS)- Caf Labor 730 (10 euro), Modello Reddito Unico (15 euro)- Palestra Comunale Acquaviva (tariffe agevolate per nuoto libero, corsi di nuoto con istruttore e acquafit) 5%- La Bottega di Matilde di Danilo Rocci 10%- Teramo Calcio: abbonamento- Pizzeria dei Poemi Val Vomano- Pizzeria El Gato (escluso il sabato)- Palestra Wellness Club: abbonamento annuale- Palestra Life Club: giornaliero e abbonamento annuale- Erboristeria Hierbas: cosmesi-integratori - FAIRE Centro estetico Piazza Garibaldi: su tutti i trattamenti corpo (5% su tutti i trattamenti base)- Calzature Di Diomete- Carrozzeria Tullj: mano d'opera 12%- Palestra Areafitness Teramo: abbonamenti15%- Società dei Concerti P. Riccitelli: abbonamento - Angela G. di Angela Gaita Calzature (associati e familiari)- Rubini Moda Piano D'Accio e Via Savini Teramo- Amplifon Teramo (associati e familiari)20%- Stagione di prosa “P. Riccitelli”: abbonamento- Ristorante La Casa Gialla: da lunedì a giovedì - Scuola di Musica: servizi didattica- Lelic ottico (esclusi: lenti a contatto liquidi per la conservazione, gocce oculari, promozioni ed offerte in corso)- A.C.I.: tessera annuale - Centro Diagnostico D'Archivio (esclusi gli esami già scontati dal Centro)- Gommeur (Fast Service) di Puccitti Debora (dal 20 al 40%)30%- Cinema Comunale/Smeraldo: da lunedì a venerdì - Steel Informatica SAS Teramo: su tutti i prodotti e servizi (esclusi prodotti offerta volantino)40%-  S. Egidio alla Vibrata VALENTINO

 
Pubblicato il: 15/02/2021
Vaccino anti-Covid per i donatori e il personale associativo: le risposte del Ministero
Il gesto solidaristico dei donatori di sangue è essenziale ai fini degli obiettivi del Sistema Sanitario Nazionale, per questo i donatori di sangue potranno essere sottoposti a vaccinazione anti-Covid in una fase successiva rispetto alle categorie già individuate quali prioritarie, ovvero: operatori sanitari, personale ed ospiti dei presidi residenziali per anziani, persone di età avanzata e persone con più di una patologia clinica pregressa, immunodeficienze e/o disabilità.A comunicarlo è il dottor Giovanni Rezza, Direttore Generale della Prevenzione del Ministero della Salute, che ha scritto oggi alle Associazioni e Federazioni del dono del sangue ed emocomponenti e agli Assessori alla Sanità delle Regioni e Province autonome.Il documento specifica anche la disponibilità del vaccino anti-Covid per:il personale sanitario (medici ed infermieri) che svolge l’attività sanitaria di raccolta di sangue ed emocomponenti presso le Unità di raccolta sarà sottoposto a vaccinazione secondo le modalità già individuate per gli operatori sanitari operanti presso le strutture pubbliche o private.gli operatori delle Unità di raccolta, i quali collaborano nella gestione dei donatori, possono essere assismilati alla categoria degli operatori da sottoporre prioritariamente a vaccinazione.Giovanni Musso, Presidente Nazionale FIDAS, dichiara: «Esprimo grande soddisfazione per le risposte ottenute dal Ministero della Salute, che fanno seguito alle tre richieste scritte in maniera congiunta dal CIVIS, il Coordinamento Interassociativo Volontari Italiani Sangue. I donatori di sangue compiono un gesto fondamentale per la tutela di tante persone affette da patologie o che subiscono incidenti e traumi, che necessitano di trapianti o anche solo per le conseguenze legate al parto. Il vaccino sarà una doppia tutela, in primis per il donatore, di conseguenza per i sui congiunti, ma anche per assicurare le scorte di sangue necessarie per le terapie trasfusionali che avvengono quotidianamente. La scelta di poter vaccinare i donatori in maniera successiva al personale sanitario e alle persone più deboli è una scelta che dimostra consapevolezza del fondamentale ruolo rivestito dai donatori».L'articolo è disponibile al link sotto riportato.

 
Pubblicato il: 15/02/2021
Concorso di poesia e composizioni dialettali Vernaprile 2021
La Fratellanza Artigiana di Teramo ha bandito la 24a edizione del "Concorco di poesia e composizioni dialettali Vernaprile 2021".Le opere dovranno essere fatte pervenire entro il 31 maggio 2021 nelle modalità indicate nel bando, scaricabile qui sotto. 

 
Pubblicato il: 14/01/2021
La Fidas dona 70 colonnine per gel disinfettante alle scuole e all’Università di Teramo
Con un tour durato più giorni e concluso mercoledì 13 gennaio, la Fidas Teramo ha concretizzato un progetto fortemente voluto dall’intero Consiglio direttivo, su impulso particolare della presidente Gabriella Di Egidio e del vicepresidente Davide Cordoni. L’associazione donatori di sangue, infatti, ha donato a tutti i plessi scolastici teramani (istituti comprensivi e superiori) e anche all’Università degli Studi di Teramo delle colonnine porta-gel disinfettante. I dispenser marchiati Fidas, collocati agli ingressi dei plessi scolastici, svolgono una duplice funzione: ricordare l’importanza dell’igiene delle mani per combattere la trasmissione del coronavirus, agevolando l’operazione grazie al gel messo a disposizione degli studenti e del personale; e inviare un messaggio di sensibilizzazione alla donazione del sangue.“È un gesto pensato per ringraziare le scuole che ci hanno sempre accolto con attenzione e disponibilità nella nostra opera di divulgazione del messaggio del dono e della solidarietà – ha commentato la presidente della Fidas Teramo, Gabriella Di Egidio – Purtroppo nel 2020, e temiamo anche nel 2021, questa nostra attività fondamentale per reclutare aspiranti donatori tra i giovani si è dovuta interrompere. In questo modo saremo sempre presenti nelle scuole, anche se non sarà possibile fisicamente”.In totale, la Fidas Teramo ha donato 65 colonnine porta-gel disinfettante alle scuole e 5 all’università, così ripartite:- 7 colonnine all’Istituto Comprensivo Teramo 1 “Zippilli - Noè Lucidi” (Scuola Secondaria di primo grado “Mario Zippilli”; Scuola Primaria “Noè Lucidi”; Scuola Primaria “Michelessi”; Scuola Infanzia “Piano Solare”; Scuola Infanzia “Michelessi”; Scuola Infanzia “Noè Lucidi”; Scuola Infanzia “De Albentiis”)- 7 colonnine all’Istituto Comprensivo Teramo 2 “Savini - San Giuseppe - San Giorgio” (Scuola Secondaria di primo grado “Francesco Savini”; Scuola Primaria “San Giorgio”; Scuola Primaria “Sarti”; Scuola Primaria “San Giuseppe”; Scuola Infanzia ”Lettieri”; Scuola Infanzia “Sarti”; Scuola Infanzia ”San Giuseppe”)- 8 colonnine all’Istituto Comprensivo Teramo 3 “D’Alessandro - Risorgimento” (Scuola Secondaria di primo grado “D’Alessandro”; Scuola Primaria “De Iacobiis”; Scuola Primaria “Risorgimento”; Scuola Primaria “San Berardo”; Scuola Infanzia “Mauro Laeng”; Scuola Infanzia “L’aquilone”; Scuola Infanzia “L’arcobaleno”; Scuola Infanzia “Miss Gioia”- 9 colonnine all’Istituto Comprensivo Statale Teramo 4 ”San Nicolò a Tordino” (Scuola Secondaria di primo grado “Giovanni XXIII”; Scuola Primaria “Serroni”; Scuola Primaria Nepezzano; Scuola Infanzia Via Brigiotti; Scuola Infanzia “Serroni”; Scuola Infanzia “Sant’Atto”; Scuola Infanzia Colleatterrato; Scuola Infanzia Nepezzano; Scuola Infanzia Piano D’Accio)- 16 colonnine all’Istituto Comprensivo Teramo 5 (Scuola Secondaria Teramo Cona; Scuola Primaria Teramo Cona; Scuola Infanzia Teramo Cona; Scuola Secondaria Villa Vomano; Scuola Primaria Villa Vomano; Scuola Infanzia Villa Vomano; Scuola Secondaria Val Vomano; Scuola Primaria Val Vomano; Scuola Infanzia Val Vomano; Scuola Secondaria Basciano; Scuola Primaria Basciano; Scuola Infanzia Basciano; Scuola Secondaria Cermignano; Scuola Primaria Cermignano; Scuola Infanzia Cermignano; Scuola Primaria Brecciola)- 3 colonnine al Convitto Nazione “Melchiorre Delfico” + Liceo Coreutico- 3 colonnine all’I.I.S. Delfico (Liceo Classico, Liceo Artistico, Liceo Musicale) - 2 colonnine al Liceo Scientifico “Albert Einstein” - 2 colonnine all’Istituto Magistrale “Giannina Milli” - 3 colonnine all’I.I.S. “Pascal - Forti- Comi” - 2 colonnine all’I.I.S. ITIS - IPIAS “Alessandrini - Marino” - 3 colonnine all’I.I.S. “Di Poppa - Rozzi”

 
Pubblicato il: 16/12/2020
La teramana Antonella Formisani vince il premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi”
 La giornalista teramana Antonella Formisani ha vinto la X edizione del premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi”, nella sezione locale, con l’articolo pubblicato sul quotidiano Il Centro dal titolo «I genitori raccontano tre storie di bambini malati: “Donare è vita”». L’annuncio è avvenuto lunedì 14 dicembre, in diretta streaming dai canali ufficiali della FIDAS nazionale, nel corso di un evento al quale ha preso parte anche il presidente nazionale FIDAS, Giovanni Musso.Nell’articolo di Antonella Formisani sono protagoniste le storie di tre famiglie e di bambini che, alle prese con gravi malattie, hanno ricevuto trasfusioni che li hanno aiutati a lottare per la vita. “La comunicazione è molto importante, soprattutto in questo periodo storico – ha detto Antonella Formisani intervenendo durante la cerimonia di premiazione on line – Una cattiva comunicazione è dannosa perché blocca anche processi virtuosi come quello della donazione del sangue. Sono donatrice – ha raccontato la giornalista – e con la presidente della Fidas Teramo, Gabriella Di Egidio, ci siamo chieste cosa poter fare per incentivare la gente ad avvicinarsi alla donazione del sangue. Abbiamo deciso, così, di raccontare storie reali e con l’aiuto di un’altra donatrice, Daniela, mamma della piccola Matilde (la cui vicenda è raccontata nell’articolo premiato, ndr) abbiamo raccolto storie molto private, in cui si parla di dolore, di sofferenza, ma anche di rinascita, di quanto possa concretamente aiutare una sacca di sangue”.L’articolo selezionato dalla giuria inizia così: “I primi sentimenti ad essere sacrificati sull’altare della rutilante vita di tutti i giorni sono la solidarietà e l’amore verso il prossimo. Le testimonianze dei genitori di tre bambini che hanno sperimentato quanto importante sia la donazione di sangue invitano tutti a fermarsi un attimo e a recuperare una parte della propria umanità”.Soddisfazione è stata espressa dalla presidente della FIDAS Teramo, Gabriella Di Egidio, a nome dell’intero Consiglio Direttivo e dei volontari dell’associazione: “Il riconoscimento assegnato ad Antonella Formisani è motivo di grande orgoglio per la FIDAS di Teramo. Ringraziamo Antonella che, oltre ad essere una valida giornalista, è anche una persona estremamente sensibile e molto vicina ai temi della solidarietà. Il premio che le è stato assegnato dimostra quanto sia importante il ruolo degli operatori dell’informazione nel divulgare le buone prassi nel campo della donazione del sangue e nel sensibilizzare le persone ad accostarsi ad un gesto di grande altruismo in grado di salvare delle vite”. Il premio giornalistico “FIDAS-Isabella Sturvi” rappresenta uno strumento per celebrare l’impegno dei giornalisti e degli operatori dell’informazione che, in maniera completa e corretta, divulgano il messaggio della donazione del sangue e dell’importanza del sistema trasfusionale e delle associazioni e federazioni dei donatori di sangue. La giuria del premio, composta da dieci professionisti del settore, esperti di volontariato e del no-profit e responsabili associativi FIDAS, è presieduta da Donatella Barbetta, giornalista de Il Resto del Carlino.Alessandro Di Emidio

 
Pubblicato il: 30/11/2020
C’è bisogno di sangue e plasma: la Fidas Teramo invita i donatori e li ringrazia con un dono di Natale
L’emergenza Covid19 non può e non deve fermare la raccolta di sanguee plasma neppure nelle “zone rosse” come l’Abruzzo. La Fidas di Teramo lancia un accorato appello per sensibilizzare e promuovere la donazione anche durante questa delicata fase sanitaria.Donare è semplice e soprattutto sicuro. È una di quelle attività che rientrano, sulla base dei vari Dpcm, nelle cosiddette “situazioni di necessità”: sono dunque consentiti gli spostamenti ai donatori che si recano al Centro Trasfusionale dell’ospedale “Mazzini” di Teramo. Tuttavia la pandemia negli ultimi mesi ha frenato la raccolta di sangue e plasma: per quanto riguarda i dati teramani, la Fidas registra circa 500 unità in meno rispetto al 2019. Un calo in parte dettato dall’emergenza sanitaria, ma anche dal mancato svolgimento – proprio a causa del Covid19 – di eventi ed iniziative che l’associazione teramana da tempo mette in campo per promuovere la cultura della donazione e sensibilizzare la popolazione. A partire da quella studentesca: tanti gli incontri organizzati negli anni nelle scuole e che hanno permesso di reclutare giovani donatori. Un’attività, questa, bloccata del tutto nel 2020 dal Covid19.Il difficile anno che volge alla conclusione ha così messo a dura prova anche la raccolta di sangue e plasma, ma la Fidas Teramo guarda con fiducia alla generosità dei suoi volontari e ricorda come la donazione avvenga nel massimo rispetto delle norme anti-Covid e su prenotazione (chiamando lo 0861.415460 o il 3501260850; oppure scaricando l’app Donatori Teramo). Sicurezza e tutela della salute dei donatori e dei riceventi sono garantite. A partire dal primo dicembre, inoltre, chi si recherà a donare il sangue o il plasma all’ospedale “Mazzini” di Teramo riceverà a sua volta un dono: un piccolo e delizioso omaggio natalizio firmato Fidas.

Pubblicato il: 16/11/2020
Zone rosse e arancioni, la donazione non si ferma
La raccolta di sangue continua anche dopo le misure adottate dal governo in alcune regioni per ridurre la diffusione del Covid-19. Come specificato da una nota del Ministero della Salute (in allegato) le donazioni di sangue e di plasma rientrano tra le cosiddette “situazioni di necessità” citate dal DPCM dello scorso 4 novembre.Sono pertanto consentiti ai donatori gli spostamenti, all’interno e anche al di fuori dei territori per cui esistono le limitazioni, se si tratta di spostamenti da e verso i servizi trasfusionali o le unità di raccolta associative, come pure sono consentiti gli spostamenti a tutto il personale che ci lavora.Il Centro Nazionale Sangue ribadisce come ogni giorno 1800 pazienti continuino ad avere bisogno di trasfusioni.“L’appello che rivolgiamo ai donatori, anche a quelli che vivono nelle zone rosse e arancioni, è quello di continuare a donare. Le trasfusioni sono un Livello Essenziale di Assistenza, che deve essere garantito, quindi non si possono fermare le donazioni – è il commento del direttore del Centro Nazionale Sangue, Vincenzo De Angelis - Il consiglio ai donatori che sono in buona salute è prenotare la donazione, telefonando prima, per evitare affollamenti degli ambulatori a loro dedicati, ma non è l’unica misura che è stata presa per garantire la sicurezza non solo dei donatori ma anche del personale sanitario ”.Le raccomandazioni per chi dona e per i centri di raccolta sono illustrate in una circolare del Cns. In particolare è sospeso per 14 giorni dalla donazione chiunque sia stato a stretto contatto con una persona con infezione documentata da Sars-CoV-2 (ma la sospensione potrà ridursi a 10 giorni se, allo scadere del decimo giorno, si effettuerà un tampone con esito negativo) e chiunque sia ritornato da un viaggio in Romania o nei paesi extra Ue (con l’eccezione di Gran Bretagna, Norvegia, Svizzera, Islanda, Andorra, Liechtenstein, Città del Vaticano e San Marino). Per i viaggi nei paesi per cui al rientro è previsto un tampone obbligatorio la donazione è consentita solo dopo l’effettuazione del tampone con esito negativo.I positivi asintomatici potranno donare, al termine del periodo di isolamento preventivo, solo dopo aver fatto un tampone con esito negativo. Mentre i sintomatici potranno donare solo dopo un tampone negativo da fare non prima di tre giorni dopo l’esaurimento dei sintomi. Raccomandazioni per donare in sicurezzaAl fine di evitare l’aggregazione dei donatori nei locali di attesa e, di conseguenza, consentire il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale (almeno 1 metro), a tutte le strutture è raccomandato di:- ricorrere preferenzialmente alla chiamata-convocazione programmata dei donatori al fine di regolare il numero degli accessi; ai fini della prevenzione del fattore di rischio rappresentato dal contatto stretto con soggetto affetto da COVID-19, si rimanda alla definizione di “contatto stretto” (close contact) resa disponibile dall’ECDC e dal Ministero della Salute;- adottare misure di triage preliminare del donatore in occasione del contatto telefonico- promuovere l'implementazione, presso i Servizi trasfusionali e le Unità di raccolta delle dipendenti reti di medicina trasfusionale, di semplici processi di triage nella fase di accoglienza dei donatori, comprendenti la misurazione estemporanea della temperatura corporea. L'attivazione del triage è finalizzata ad evitare la possibile diffusione del virus nei locali di attesa attuando una pre-selezione dei donatori. Si suggerisce il valore di 37,5°C della temperatura corporea come parametro di rinvio temporaneo del donatore;- gestire il flusso dei donatori all’interno delle strutture sanitarie e durante tutte le fasi del percorso di donazione, in modo regolare e cadenzato.

 
Link Utili
Scarica l'app Donatori Teramo

Applicazione per la prenotazione della donazione di sangue ed emocomponenti presso i centri di raccolta della provincia di Teramo.
L’applicazione è destinata ai donatori iscritti alle Associazioni dei Donatori di Sangue della provincia di Teramo: Avis, C.R.I., FIDAS, FIDAS C.U.O.R.E.; operanti nel territorio di competenza della provincia di Teramo che hanno creato la propria password e attivato l'app nel programma di prenotazione di J.ads.

 
 
Calendario FIDAS Teramo
     

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì: dalle 8:00 alle 13:30 - giovedì dalle 8:00 alle 19:00 - Cellulare: 350 1260850
Contattaci
 Confermo di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei dati personali ai sendi del Regolamento UE nr. 670/2016. Confermo anche di aver preso visione della Informativa sulla Privacy.